Roberto Chiriaco

Studia contrabbasso classico al Conservatorio G. Verdi di Cuneo, musica jazz e improvvisazione al Centro Jazz di Torino. Nel 1995 ottiene il diploma di basso elettrico presso il CPM di Milano, studiando con i M° Attilio Zanchi e Stefano Cerri. Nel 2006 partecipa ai seminari di Paolo Fresu a Nuoro Jazz, dove ottiene la borsa di studio come miglior contrabbassista; nel 2007 vince il Premio delle Arti dei Conservatori Jazz italiani a Como con il quintetto del Conservatorio di Cuneo, dove nel 2011 consegue la Laurea quinquennale in Jazz (2^ livello) con il massimo dei voti.
Partecipa in Senegal al festival internazionale di musica etnica con “Li Troubaires de Coumboscuro” (Andrea Parodi alla voce) con i quali registra gli album “Lou Pan Crousià” e “A Toun Solei” (ospiti Fabrizio De Andrè, Alan Stivell, Tazenda e Franco Mussida). Nel 2005 registra con i “Marlevar” (ex Troubaires) l’album omonimo, con la cantante Luisa Cottifogli, con i quali svolge tuttora attività concertistica in Italia, Francia, Spagna. Ha collaborato come contrabbassista con la “Rytmo Simphonic Orchestra di Sanremo” diretta dal M° Reddy Bobbio, con la Gianpaolo Petrini Big Band (collaborando con artisti quali Antonella Ruggiero, Flavio Boltro e Demo Morselli). Con il cantautore Mariano Deidda ha svolto diversi concerti in Italia, Portogallo registrando il suo penultimo lavoro discografico. Ha diversi progetti in ambito jazz e fusion, ha fatto parte dei Miles Davis Visions Experience (M.D.V.E.) di Enrico Merlin e da alcuni anni ha realizzato un progetto sempre con Enrico Merlin dal nome “Miles Rewind Project” proponendo in due tempi il repertorio di Miles Davis dal 1945 fino al 1991 (acustico ed elettrico). E’ il contrabbassista del trombettista Felice Reggio in alcuni suoi progetti tra i quali “My Favourite Quarte Movies” un pregevole omaggio al Cinema Italiano.
Una grande passione per il Rock lo ha altresì portato a realizzare un suo grande sogno, cioè quello di suonare la musica dei “Pink Floyd” tuttora in tour con gli “Eclysse Italian Pink Floyd Show”.
E’ dal 2007 il bassista  di Matteo Brancaleoni, con il quale registra recentemente il cd “Made in Italy (con ospiti Fabrizio Bosso, Renzo Arbore e Fiorello) partecipando a varie trasmissioni Rai, RSI, ai programmi di Red Ronnie ed esibendosi in diverse occasioni al Blue Note di Milano.
Con Matteo Brancaleoni svolge tuttora concerti in vari festival Jazz Italiani e in location prestigiose internazionali raggiungendo in questi ultimi mesi del 2018 città quali Dubai, Berlino, Sofia, Shangai, Mosca..  Ha collaborato come Endorser con la  SR Technology e con la Valmusic  per i  bassi elettrici TUNE.  
E’ dal 2005 direttore artistico del festival jazz “Vie di Jazz” di Boves (CN) e svolge attività didattica presso la Voice Art Academy di Cuneo e l’Istituto musicale Fergusio di Savigliano.
 

ARTIST'S CHOICE